Le strade di don Milani non sono quelle di Enzo Bianchi di Sergio Tanzarella Adista Segni nuovi n° 23  - La replica dello storico della Chiesa Sergio Tanzarella, docente presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale e uno dei curatori dell’Opera omnia di Lorenzo Milani (Tutte le opere, Mondadori, 2017), all’intervento del teologo ed ex priore di Bose Enzo Bianchi in occasione della presentazione dell’Opera
Gli interessi di bottega di Gustavo Zagrebelsky “la Repubblica”

 

Roma, città chiusa ma a 5 Stelle di Sandro Medici “il manifesto”

Brutti, sporchi e ovviamente cattivi. Migranti, profughi, rifugiati, fuggitivi, sopravvissuti. Non ne vogliamo più. Scaricateli in qualche altra città. Da oggi Roma è città chiusa. È partita una lettera trepidante e animosa della sindaca Virginia Raggi. Nella quale chiede alla prefetta Paola Basilone

 

Macron, un trionfo col 16% di Carlo Clericetti - Repubblica.it  -  E’ la percentuale di aventi diritto al voto che gli è bastata per conquistare la maggioranza assoluta del Parlamento, il 53% dei seggi (308, a cui si aggiungono i 42 dell’alleato MoDem). I socialisti hanno convinto il 5,7% dei votanti, cioè appena il 3,5% dell’elettorato, mentre la sinistra di Melenchon ha un risultato non disprezzabile ma non decolla. Il più forte partito d’opposizione (113 seggi) è di destra come il governo

 

 Uk, quando i socialisti fanno i socialisti di Carlo Clericetti - Repubblica.it  - Altro che “con Corbyn il Labour non vincerà mai più”, come avevano vaticinato tutti i commentatori. Il partito è arrivato testa a testa con i Tory e la rilevante differenza di seggi è dovuta solo al sistema elettorale inglese. Una lezione per i partiti ex di sinistra non ancora diventati irrilevanti come molti dei “confratelli” di altri paesi

 

 Il «disarmo» nucleare di Gentiloni di Manlio Dinucci il manifesto,

Il governo Gentiloni ha dichiarato, il 2 febbraio, che «la convocazione di una Conferenza delle Nazioni Unite per negoziare uno strumento giuridicamente vincolante sulla proibizione delle armi nucleari, costituisce un elemento fortemente divisivo che rischia di compromettere i nostri sforzi a favore del disarmo nucleare».

 

Ma la fine della guerra è ancora lontana Di Alberto Negri - fonte: http://www.ilsole24ore.com/  

Gli americani hanno abbracciato la tesi saudita, appoggiata dagli israeliani, che Teheran è un pericolo da combattere al pari del Califfato. L’Isis forse non è più così importante: l’influenza dell’Iran è la vera posta strategica in gioco tra Mesopotamia e Mediterraneo.

 

Eden: il peccato originale, un malinteso di Giovanni Franzoni in “Confronti” - Nella lettura ebraica la narrazione del libro biblico del Genesi riguarda una tentazione, una tentazione che porta alla salvezza.

 

Di Maio: Berlinguer, Almirante, la Dc (e l’asino di Buridano) Di Andrea Scanzi - Fonte: IlFattoQuotidiano.it / BLOG / di Andrea Scanzi

L’orrore della fretta di produrre cibo di Gustavo Duch - fonte: http://comune-info.net -

Potrebbero mancare meno di 12 anni  a cura di Alberto Castagnola -  fonte: http://comune-info.net -